Lo Spazio Vuoto

  Via Bonfante 37,   18100 Imperia

  0183-960598

Luogo da Visitare - Teatro di performance d'arte a Imperia

 Informazioni

Informazioni per Lo Spazio Vuoto

Un luogo di Teatro.

Lo Spazio Vuoto: un piccolo teatro nel centro di Imperia nasce nell’ottobre 2009 nei locali che per cinquant’anni avevano ospitato una lavanderia. Ideato e fortemente voluto come un cuore pulsante nella città, ospita laboratori di teatro per bambini, ragazzi, adulti , stages sia in lingua italiana che inglese, spettacoli per pochi attori con scene minimaliste, concerti, incontri con artisti, presentazioni di libri. La realizzazione di un sogno: un teatro sempre vivo e attivo, che non apra i battenti solo per la rappresentazione di uno spettacolo per richiuderli fino al successivo. Un tributo e un grazie al grande Maestro Peter Brook, perché lo spazio vuoto è ciò che “consente non solo di percorrere il mondo geografico e storico, ma di passare senza interruzione dal fuori al dentro, dall’universo realistico, oggettivo, ai fatti soggettivi dell’immaginario, dalla temporalità frammentaria del reale alla temporalità fluida della coscienza”. Uno spazio vuoto non dunque in senso occidentale di vuoto come assenza di vita, ma come somma di tutte le possibilità, ciò da cui nascono le forme della vita. In questo teatro la Compagnia Teatro Instabile e noi, Livia Carli e Gianni Oliveri, in qualità di registi, attori, insegnanti, amministratori,segretari, promotori, personale addetto alle pulizie, facchini,tecnici, factotum …e quanto necessario, troviamo finalmente uno spazio nostro per lavorare, provare, sperimentare, ospitare altre compagnie e artisti in un percorso in continua evoluzione. Con noi l'architetto e attore Sergio Raimondo, progettista degli spazi con grande rigore e professionalità. Teatro come sinonimo di vita, di incontro, scambio e partecipazione tra persone e mondi diversi perché qualcosa possa accadere di nuovo e diverso ad ogni spettacolo e perché alla domanda concreta, punto di unione tra attore e spettatore: “ è successo qualcosa?” , si possa sempre rispondere un “sì” uguale per tutti. Qualcosa è accaduto, accade, accadrà. “Io non sono testimone di miracoli, ma ho visto che uomini e donne straordinari esistono davvero; straordinari per la qualità con cui nella loro vita hanno lavorato su sé stessi… Con gioia ho tentato di guidare gli altri oppure di fare qualcosa da me; questo atteggiamento ha dovuto inevitabilmente piegarsi davanti alla verità sempre scomoda secondo cui cominciamo a esistere soltanto quando siamo al servizio di uno scopo che va oltre le nostre preferenze o avversioni.” Peter Brook