Museo A.Pepoli - Polo Regionale di Trapani e Marsa

  Via Conte Agostino Pepoli 180,   91100 Trapani

  0923553269

Luogo da Visitare - Museo di storia a Trapani

 Informazioni

Informazioni per Museo A.Pepoli - Polo Regionale di Trapani e Marsa

Il Museo regionale Agostino Pepoli ha sede a Trapani nei locali dell'ex convento dei Padri Carmelitani, attiguo al santuario di Maria SS. Annunziata.

L'edificio convettuale dove ha sede il Museo, fu costruito nel XIV e successivamente ampliato, rinnovato e ristrutturato dal XV al aXVII secolo. Il Museo e' intitolato al suo fondatore, il conte Agostino Pepoli, che lo costituì come Museo Civico tra il 1906 e il 1908; nel 1925 per l' importanza e la ricchezza del suo patrimonio storico e artistico, divenne Regio Museo e dopo il 1946 Museo Nazionale. Infine dal 1977, in seguito alla regionalizzazione dei Beni Culturali siciliani, è un Istituto Regionale. Il ricco patrimonio del museo ha origine in larga parte da tre importanti nuclei collezionistici: ''d'antichità e d'arte'' del conte Agostino Pepoli, benemerito fondatore dell'istituto; la quadreria del generale Fardella ed il museo del conte Francesco Ernandez di Erice. Le collezioni del conte Pepoli includono dipinti, gioielli, opere d'arte applicata, cimeli storici, reperti archeologici che riflettono la cultura eclettica, di stampo illuministico, che fu propria del mecenate trapanese. The ''A.Pepoli'' Regional Museum is located in the premises of the former convent of the Carmelite Fathers next the Sanctuary of Our Lady of the Annunciation, where people worship the renowned marble simulacrum of the Trapani Madonna, a work attributed to the sculptor Nino Pisano (c.1360).The convent was built in the 14th century and successively extended, renewed and redesigned from the 15th to the 16th century. The Museum is named after is founder, Count Agostino Pepoli, who created it as Civic Museum between 1906 and 1908; in 1925, owing to the importance and wealth of historical and artistic holdings, it becomes a Royal Museum and, after 1946, a National Museum. Finally1977 following the regionalization of cultural heritage, it's a Regional Institution.